..................

logocorrilabruzzo01

2018 Logo X Sito

  • 2018 Logo Insieme
  • 2018 Logo e societa
  • 2018 10 28 Atessa Testata
  • 2018 11 04 Miglianico Testata
  • 28 ottobre 2018 - Atessa
  • 4 novembre 2018 - Miglianico

NUOVA RUBRICA CORRILABRUZZO PRINT

di Alberto Girardello ( Rivistacontrasti)

Oggi 23 giugno iniziamo una nuova rubrica che parlerà di atletica abruzzese e non solo. Vogliamo iniziare da un articolo pubblicato da Alberto Girardello sul sito http://www.rivistacontrasti.it/filippo-fallo-per-te-c/. Pubblicato il 20 giugno , ieri sera alle 21 e 15 sulla pista di Madrid FILIPPO TORTU è entrato nella leggenda . Primo italiano a abbattere il muro dei 10 secondi nei 100 metri. Un ragazzo normale !

 foto 1 tortu

Ecco a voi :

Lettera a cuore aperto al futuro campione dell'atletica leggera italiana: Filippo Tortu.

Caro Filippo,

è con tutto il cuore che ti scrivo.

Tra qualche giorno correrai per battere il record italiano sui 100 metri piani, un 10″01 che porta ancora il nome di Pietro Mennea, e non serve dire altro. Da un lato vorrei che ti fermassi qui e non andassi oltre: dieci-e-zero-uno è un tempo così bello, così simmetrico e perfetto che abbassarlo sarebbe quasi rovinarlo. Uno specchio in cui pochi velocisti di questa Nazione si sono guardati in faccia, e ora siete addirittura in due a tuffarvisi contro, a provare a contemplare l’oltre. Non sei da solo, infatti, e con te c’è Lamont Marcell Jacobs, figlio di un dio minore un po’ per quel nome poco mediterraneo e un po’ perché prestato alla velocità dal salto in lungo, con un modo tanto diverso dal tuo di correre che pare abbiate fatto apposta. Eppure siete lì in due, bellissimi, come non era mai successo prima.

Te lo dico con tutto il cuore, Filippo: vuoi battere questo record? Fallo per te, non lo fare per niente e nessun altro.

foto 2 tortu

Non lo fare per quei pezzenti tifosi che al primo tentennamento non ti risparmieranno nulla, che non hanno mai corso in vita loro ma ti insegneranno come si esce dai blocchi.

Non lo fare per i giornalisti, che oggi ti chiederanno la copertina e domani se ne saranno dimenticati, e volontariamente. Troppa fatica apprezzare uno sport puro: tu sei un atleta, ma per loro resti un personaggio, una maschera di passaggio. Metteranno la moneta per farti ballare: tu prendila. E scappa. Lascia che muovano le loro parole, ma corrici a fianco: non farti blandire. Arriverete al traguardo sani e salvi entrambi, e tu prima di loro.

Non lo fare per questa Nazione, che dimentica i suoi eroi più in fretta di quanto ci metta ad edificarli. Che ti chiede il record, lo vuole a tutti i costi, famelica, e poi non guarda neanche le tue gare. Che non esce di casa a vedere lo sport praticato dietro l’angolo.  Quando le avrai dato la medaglia, il record, vorrà sempre di più: senza più clemenza, senza più tifo. Quando suonerà, l’Inno lo farà per te.

I tempi sono cambiati: nessun bambino corre più invocando il nome di Pietro, e molto difficilmente lo farà invocando il tuo. Non rincorrere quella popolarità, ti costerebbe troppo e non ne varrebbe la pena. In questo Paese, oggi, essere un atleta non conta più molto. Alla ribalta ci sono dei pagliacci, ma tu non concederti: non sei una banderuola virtuale, sei un atleta. Sii padrone di te stesso. Fuggi l’effimero, cerca l’immanente.

Corri per il gusto di farlo al massimo: senso dello sport. Per il caldo che sale dalla pista, per la durezza delle scarpe chiodate: piacere del sacrificio. Per il suono dei tuoi passi spinti in apnea: danza ancestrale. Per l’aria in faccia quando alzi la testa: segnale di vita.

Batti questo record, Filippo: fallo per te.

Sempre tuo,

un Tifoso.

TROFEO RE FAJONE l’albero della vita

di WILLIAM LOMBARDI

DOMENICA 15 LUGLIO  2018

la  Pro Loco, con il patrocinio del Comune di San Pietro Avellana (IS)  ela collaborazione tecnica della ATLETICA BOJANO organizzerà l’ormai consolidata manifestazione podistica Re Fajone , giunta alla XII edizione, diventata anche Memorial in ricordo della prematura scomparsa del giovane di origini sanpietresi Simone Di Luozzo.

foto 1 re fajone

Il nome RE FAJONE è in onore del famosissimo FAGGIO che da 500 anni troneggiava all’interno della riserva di Montedimezzo. Il 30 novembre del 2017 il forte vento lo ha abbattuto.

Primonumero.it  cosi scriveva

Alto 40 metri, circonferenza del fusto di 7 metri e 23 centimetri, record italiano e probabilmente europeo per un faggio di quel tipo. L’amara scoperta è stata fatta da un cacciatore durante un’escursione nel bosco di San Nicola all’interno della Riserva Mab di Montedimezzo: il tronco si è spezzato a metà. Il Comune di Vastogirardi tiene a far sapere che “lo stato fisiologico dell’albero era estremamente precario e ne eravamo a conoscenza. Il Comune aveva interessato negli anni scorsi degli esperti in materia, non ultime le università competenti, e aveva ricevuto delle relazioni a riguardo che ne attestavano la criticità strutturale”.

foto 2

Questa gara è diventata negli anni un appuntamento fisso per tutti gli appassionati di questo sport, che partecipano in gran numero non solo da tutto il Molise, ma anche dalle regioni limitrofe, Abruzzo, Lazio, Campania. Sin dalla I° edizione è stato ammirato e apprezzato il percorso, che nei suoi 11 km attraversa ben tre comuni (San Pietro Avellana – Castel di Sangro e Vastogirardi), due Province (Isernia e l’Aquila) e quindi anche due regioni ( Molise ed Abruzzo ) ; completamente immerso in un territorio straordinario, diventato da qualche anno patrimonio UNESCO.

I nostri ricchi pacchi gara con tartufo di San Pietro avellana, caffe Annecchini di Isernia e pasta di qualità  ed i premi in natura saranno composti con prodotti tipici del posto ,(prodotti al tartufo, caciocavalli, salumi ecc.) inoltre alla fine della manifestazione ci sarà un ricco pasta party accompagnato da musica e divertimento all'interno della riserva MAB (Man and Biosphere) di Montedimezzo, patrimonio anch'essa Unesco

foto 3 re fajione

Da quest'anno la nostra gara entra a far parte del circuito CORRILABRUZZO, valevole per la categoria ORO (50 punti)

Come ulteriore novità sarà organizzata una passeggiata non competitiva per far apprezzare le bellezze dei luoghi anche a chi non volesse partecipare alla manifestazione agonistica, restano confermate come sempre anche le gare classiche dedicate ai più piccoli.

Vi aspettiamoooooo.

PS nei 3 km di sterrato sterratissimo fate piano loro si possono spaventare

LA NOTTURNA DEL CAMPANILE

di Eric D’Ercole ( Presidente Runners Casalbordino)

1^ NOTTURNA DEL CAMPANILE, via il sipario su una novità nel panorama podistico regionale.

Tutto pronto: percorso misto e molto veloce alla portata di tutti con piccolo tratto in salita all'arrivo, 9 KM nel CENTRO STORICO di Casalbordino, 3 giri da 3 km, partenza e arrivo in Piazza Umberto I ai piedi della TORRE CIVICA illuminata a sorpresa.

foto 1 campanile

Partenza ore 20:30, COSTO ISCRIZIONI COMPETITIVA 6 Euro, ISCRIZIONI entro Venerdì 22 giugno, percorso interamente chiuso al traffico, MEDAGLIA RICORDO per tutti i classificati, PACCO GARA Conad per tutti gli iscritti, gara del CORRILABRUZZO, ampio PARCHEGGIO RISERVATO ai podisti, deposito chiavi custodito, CAMMINATA NON AGONISTICA di 3 km per i camminatori.

foto 2 campnaile

 RISTORO FINALE in Piazza Umberto I offerto dai Bar presenti nella piazza, PIZZE offerte da La Florida, RICCHI PREMI ai classificati, 20 PREMI A SORPRESA estratti, TARALLUCCIO DI CASALBORDINO, VINO della Cantina Sociale Madonna dei Miracoli di Casalbordino, possibilità di visitare la BASILICA MADONNA DEI MIRACOLI, MOSTRA FOTOGRAFICA DI CASALBORDINO con le foto di DIULIO FORNAROLA.

Siamo pronti ad accogliervi nella terra dell'apparizione della Madonna dei Miracoli.

Vi aspettiamo a Casalbordino, Sabato 23 giugno 2018.

Trofeo Potalivo REVOLUTION

di Michele Colamarino ( Presidente Podistica San Salvo)

Tantissime le novità nella 12°  edizione, come si dice in atletica,  a 12 anni  siamo nella fase competitiva e vogliamo dare il meglio. Una per una vediamo cosa abbiamo cambiato per rendere la serata fantastica. La CORRINSIEME, sarà la regina della serata, tutti noi  dobbiamo accompagnare i ragazzi dell’ARDA, i ragazzi down che danno lustro al nostro correre.

foto 1 san salvo

Quest’anno la loro corsa-camminata sarà più lunga per far assaporare meglio a noi e a loro la giornata. Ci saranno altre associazioni di volontariato, che daranno alla serata una marchio di qualità importante. SQUILLAMANTIS …per la distrofia muscolare e ANIAD atleti diabetici. L’obbiettivo è di dare alla manifestazione una connotazione di solidarietà nello sport, in linea con i valori del Corrilabruzzo. 

foto 2 san salvo

Competitiva, innanzitutto le donne avranno tutte un premio che rappresenta SAN SALVO nel mondo, la PESCA IGP. La portiamo in tutto il mondo vogliamo regalarla a tutte le donne presenti. PERCORSO: UNA RIVOLUZIONE  semplicissima, e abbiamo deciso che questo sarà il percorso per i prossimi 10 anni. 3 Giri da 3 km totale 9 KM . Il percorso è al contrario degli anni precedenti, solo 140 metri di salita duretta e poi tutto il resto è velocissimo. Si parte in discesa e si parte più tardi degli anni precidenti alle 19 e 30. 

san salvo foto 3

Altra chicca, ma questa è qualcuno da lassù che ci vuole bene quest’anno. Temperatura ideale per correre, per la prima volta si corre con 22 gradi. Non sentirla raccontare….. vivila.

www.corrilabruzzo.it  CF.91127730686

2017 Adi Apicoltura 2017 Agriverde   2017 Caffe Gemelli  2017 DAlessandro   2017 Di Renzo Pubblicita96
2017 ENDU 2017 Giosport96 2017 NS Bandiere 2017 Spinelli 2017 Rioverde1

 

2018 08 23 Muro Corrilabruzzo

Utenti
127
Articoli
273
Visite agli articoli
4156929