..................

logocorrilabruzzo01

2018 Logo X Sito

  • 2018 Logo Insieme
  • 2018 Logo e societa
  • 2018 08 16 Civitella Casanova Testata
  • 2018 08 17 MartinsicuroTestata
  • 2018 08 21 Caramanico Testata
  • 16 agosto 2018 - Civitella Casanova
  • 17 agosto 2018 - Martinsicuro
  • 21 agosto 2018 - Caramanico

La perfezione esiste??

di Corrilabruzzo PRINT

Titolo forte per mettere in risalto quanto ieri PRATI DI TIVO dei PRETUZI RUNNERS ci ha insegnato e donato.

Partirei dal basso , dai più piccoli, loro i ragazzi, che quest’anno in 30 hanno corso a 1500 metri di quota.

ISCRIZIONE GRATUITA, in questo Il presidente regionale US ACLI, Romano Frezzini, ci ha dato una lezione morale per chi fa come dice lui “cassa sui giovani”. Come Corrilabruzzo ci siamo imposti delle regole assolutamente rigide su questo.

foto 1 gran sasso

Sono partiti alle 11 e 30 dopo aver girovagato nella struttura “parco avventura” tra i faggi che faceva respirare loro una aria frizzantina. La loro è stata una corsa spensierata, tutti insieme, con Stefano Pezza davanti a loro per insegnare che si corre per svagarsi per divertirsi e anche per dare il massimo di se. All’arrivo tutti in fila per la medaglia e poi diritti a prendere il regalo e che regalo, non un premio ma un regalo. Un regalo per essersi impegnati, per aver sudato, per aver dato il massimo in quei 3 minuti di corsa. Giocattoli e libri per tutti racchette per il mare e magliette per correre. La chicca doveva ancora arrivare, sono rimasti stupefatti quando hanno visto scatole di liquirizie e caramelle tutte per loro, con calma e senza frenesia hanno riempito le mani a più non posso. Non dimenticheranno mai una giornata cosi, è questo credo debba essere il messaggio che noi gli organizzatori devono dare ai ragazzi. Rendere loro speciale la giornata per continuare ad amare la corsa e poi chissà anche la atletica.

foto 2 gran sasso

Come scrive Manuela Stacchiotti “2 Corsa Del Gran Sasso.. giornata splendida grazie a tutti i Pretuzi Runner e Carlo Franchi per l'organizzazione perfetta 🏃🏃🏃🏼

♂️🏃🏼

♂️ giornate come queste sarebbero da ripetere più spesso... abbiamo dei posti stupendi che meritano questo ed altro 😍😍😍 le meraviglie del Gran Sasso sono soddisfatta del mio primo posto di categoria 💪💪💪e per finire DU RUSTELL😂😂😂 in quota non potevano mancare 😄😄😄”.

Ecco questo è un altro messaggio importante che avete lanciato forte e chiaro. Valorizziamo il nostro ABRUZZO, con forza e coraggio. Ebbene si avete avuto un bel coraggio a organizzare una manifestazione li in cima al mondo, ai piedi del Corno Piccolo. Siate fieri di essere riusciti, al secondo anno, a portare 300 persone lassù e questo è un grande merito. Ed è tutto vostro, l’aver quasi raddoppiato le presenze. Farà molta strada… farà molta corsa ne siamo certi. Stravince Adugna al maschile, con secondo posto per il marchigiano della Running Du Lu Mont, Scacchia Gianmarco e terzo posto per il Vastese Gabriele Colantonio. Al femminile vince Vannucci Valentina dei Podisti Di Nemo, secondo posto per la giovanissima Aceto Deborah della Pietro Mennea e terzo posto per Serena Marcucci Runners Chieti. Le premiazioni bellissime sotto l’attento contro di sua maestà il Gran Sasso e poi pasta party per tutti in attesa del pomeriggio con tantissime altre iniziative sportive a partire dal Nordic Walking con la Manola Iervella a fare da guida. Per il Corrilabruzzo una presenza importante quella di Cinzia D’Alessandro patron della D’Alessandro Confetture che ci ha voluto onorare della sua presenza correndo la non competitiva.

foto 3 gran sasso

Allora per rispondere alla domanda se esiste la perfezione , diciamo di no, ma quello che conta e fare come loro, i PRETUZI RUNNERS del grande Carlo Franchi …..

dare il massimo per arrivarci.

Aggiungiamo il suo scrivere che ci delizia Grazie Carlo

2 CORSA DEL GRAN SASSO

Un gruppo di amici, gente sorridente, vera, ricca dentro...

Onorato ed orgoglioso del mio gruppo!

Una giornata indimenticabile, di quelle che durano tantissimo e che ti lasciano il sorriso, il calore degli amici, gli abbracci, le preghiere di sbagliare il meno possibile...

Il mio mondo, la corsa...la nostra gara..tutto era li!

Per tutto il tempo ho guardato il cielo, il sole e il "gigante" che ieri era molto meno severo e ci sorrideva..

Vedere tanti atleti passarmi davanti è stata un'emozione unica; ognuno testimone della sua vita, dei tanti allenamenti e del suo sudore che la domenica si condivide insieme...

La commozione nel vedere tanti bambini correre per una medaglia, quella medaglia che hanno lasciato scivolare dalle mani la sera prima di andare a dormire, e hanno cercato e trovato questa mattina..prima di andare a scuola e mostrarla orgogliosa ai compagni con un sorriso stampato tra guance rosse di sole...

Per un giorno abbiamo tutti lasciato telefoni, orari e videogiochi e l insieme ci siamo tuffati nella natura.

Rimane il bello dello sport, il bello della condivisione di una grande cosa, il bello di aver preso la parte più bella della vita...lo stare bene insieme...

Grazie a tutti, ai tanti partecipanti, ai bambini, agli accompagnatori, agli operatori turistici, alle tante mamme e papà e al mio gruppo, unico in tutto!

NUMBER TWO

Lo Zanzarò di Marcello Casasanta

E’ passato un trimestre dall’inizio delle danze in Abruzzo. Tantissime le gara svolte, e tanti sempre i circuiti presenti. Su questo ultimo punto diciamo che  c’è ne sono due in meno rispetto al 2017, la strada per crearne uno solo va avanti . Infatti i due CORRILABRUZZO si sono uniti e il Grand Prix Marsica non esiste più. A tutt’oggi esistono ,  5 circuiti podistici contro i 7 del 2017. il Corrimaster Fidal , i 2 circuiti uisp (il criterium istituzionale  e il Corrilabruzzo uisp), poi c’è il Piceni & Pretuzi (che abbraccia province di Teramo e Ascoli) e infine ci siamo noi , il  CORRILABRUZZO. Portato avanti come sempre con criterio di buon padre di famiglia, il Corrilabruzzo è una “piazza” ed una comunità dove le società si incontrano, portano avanti un progetto a 360 gradi e grazie a questa unione riescono ad avere dei servizi impensabili fino a qualche anno fa. 

foto 1 numeri

Due su tutti la trasmissione televisiva con i premi  e i pettorali personalizzati gratuitamente. Dopo tre mesi è il momento di dare un pò di numeri sulle gare Abruzzesi e naturalmente il confronto con il 2017 è essenziale, come il confronto con le altre realtà (circuiti) presenti in Abruzzo. Partiamo da noi, sino ad oggi si sono svolte 10 gare del Corrilabruzzo, di cui 1 sola, SQUILLAMANTIS, non era presente nel 2017, che alla prima volta ha avuto un totale di 542 presenze. Totale partecipanti alle 9 gare 7673 , nel 2017 erano stati 6714. Tutte le gare,  hanno o incrementato le presenza o sono rimaste in linea con le presenze del 2017. Una  sola gara ha  avuto una riduzione del 12 % di partecipanti, La Marcialonga delle Contrade a  Montemarcone  di Atessa. I numeri, che sono solo un parametro dei tanti da considerare, sono molto positivi e  questo forse è merito del progetto . Se confrontiamo i nostri con quelli della gare del CORRIMASTER notiamo che delle loro 8 gare , solo in una gara c’è stato un incremento, la Pretuziana,  e in un'altra i risultati sono gli stessi del  2017  , la gara  dei TRABOCCHI.  Tutte le altre gare hanno avuto dei cali consistenti, a partire dalla Maratonina dell’ Adriatico   e la Corsa della memoria che entrambe hanno avuto un calo che sfiora il 40% di arrivati, scendono  la Ecomaratona dei Marsi del 30% e la Su e Giù per Giulianova del 17%.   Passiamo alle gare dell’altro Corrilabruzzo. Qui tutte le gare hanno avuto una riduzione di arrivati , La Corsa della Memoria di circa il 40% , ma anche il Vivicittà ha perso arrivati da 1200 a 1050. Roseto del 25 aprile una perdita del 38% e cosi anche la Scarpinata delle Abbazie e la gara Di Piane D’Archi (che faceva parte sia uisp che Corrimaster) è passata da 277 competitivi a 211 nel 2018. I numeri sono a noi favorevoli e questo non può che farci piacere.  Con la speranza di unire tutti sotto un unico circuito vi auguro buone corse.

LOGO PNG

Lo Zanzarò

2 Postum Scriptum . 

PRIMO  ho trovato il nome della rubrica si chiama “LO ZANZARO’” e  rappresenta  la zanzara maschio che non punge ma è pur sempre una zanzara.  SECONDO i numeri sono presi dalle classifiche ufficiali, dove non c’erano i ragazzi e la non competitiva,  è stato tenuto conto solo della competitiva.

Prossimo articolo 2 luglio

03 giugno 2018 – 2° corsa del Gran Sasso – Prati di Tivo

di Massimo Di Taranto ( Pretuzi Runners)

Protesi a far qualcosa di bello

Quante persone conosciute, quante relazioni intrecciate, problemi apparentemente insormontabili che dialogando si limano, si allineano. Montagne che si fanno colline e colline che si fanno pianure.  E se pianure non si fanno nascono ponti che collegano, scavalcano, raggiungono, oltrepassano.

foto 1 prati di tivo

Che forza che siamo quando ci buttiamo verso un progetto, un’idea, quando la condividiamo, quando cominciamo a ragionarne insieme, scontrandoci e incontrandoci. Quanta forza si sprigiona dall’unione voluta, naturalmente spesso difficile, degli intenti! Quanta dedizione, quanto calore. Nascono nuove strade, nuovi percorsi, progetti inesistenti prendono vita, si alzano sui loro piedi e si staccano da chi li ha generati. Quanta vita, mio Dio, quanta vita. Ci si scoraggia e ci si ridona forza e lo si fa insieme, perché è insieme che si crea, che si alimenta il nuovo. La forza dell’insieme, la forza di una squadra.

FOTO 2 PRATI DI TIVO

Grazie Pretuzi, grazie della coesione.

Ci vediamo ai Prati di Tivo il tre giugno amici miei. Ne vedremo delle belle.

La Più Alta ..La Più Bella

Dii Marcello Casasanta

Mi piace raccontare e presentare la gara di PRATI DI TIVO. Per me è stata una bellissima esperienza, sia per il viaggio, su una delle tantissime belle strade che il nostro Abruzzo ci ricorda sempre di avere, sia godere dello  spettacolo di Pietracamela che sul sito di Prati di Tivo la si racconta cosi.

foto 1

Il paese sorge a 1005 m. di altitudine ai piedi del Corno Piccolo (m. 2655) e del Corno Grande (m.2912) del Gran Sasso d'Italia, la cima più alta dell'Appennino. Pietracamela è un piccolo gioiello nominato tra i “Borghi più belli d’Italia”, molto probabilmente i primi abitanti del luogo furono brindisini o pugliesi, in generale pastori o cardatori di lana legati alla vita della Transumanza. Dal 1526 le vicende storiche del paese furono legate a quelle della Valle Siciliana (Regno di Napoli). Il suo nome originario fu sicuramente Petra che deriva dal fatto che le case furono costruite su enormi macigni portati a valle dallo scioglimento dei ghiacciai di Campo Pericoli; ma altri pensano che il toponimo sia dovuto alla grande roccia in forma di cammello che sovrasta le case.

FOTO 2 PRATI DI TIVO

Arrivare su a PRATI DI TIVO  è stata una sorpresa immensa, tantissime le volte che ho sentito nominare la stazione sciistica  e di vacanza , ma se non fosse stata per la GARA PODISTICA , mai ci sarei andato. Un posto fantastico,  come tanti del nostro Abruzzo, che occorre, come sempre, valorizzare al massimo . Ringrazio i Pretuzi Runners per aver ideato li una manifestazione sportiva. Ci sono poi ritornato con la mia figliola e mi rimarrà  nel cuore la scalata fino al rifugio Franchetti e poi su sino allo spartiacque da dove si vedeva la vallata aldilà del gran sasso, la SELLA dei DUE CORNI.

FOTO 3 PRATI DI TIVO

Ci vediamo DOMENICA IN VETTA !

www.corrilabruzzo.it  CF.91127730686

2017 Adi Apicoltura 2017 Agriverde   2017 Caffe Gemelli  2017 DAlessandro   2017 Di Renzo Pubblicita96
2017 ENDU 2017 Giosport96 2017 NS Bandiere 2017 Spinelli 2017 Rioverde1

 

2018 Muro Corrilabruzzo

Utenti
127
Articoli
258
Visite agli articoli
4075374